Dettagli articolo

Lieve incremento degli infortuni nel 2016: INAIL segnala necessità di una maggiore attenzione alla luce dei casi mortali registrati nel 1° bimestre 2017 >>
 
Data: 21/04/2017
 

“Nel campo degli infortuni negli ultimi cinque anni si è registrato un calo quasi del 25% delle vittime. Nel 2016 c'è stato un leggero incremento, ma si tratta di denunce e non di casi riconosciuti. I casi mortali hanno avuto nel primo bimestre 2017 un incremento che può sembrare preoccupante, anche se nei 32 casi in più rispetto al primo bimestre 2016 certamente incidono Rigopiano e Campo Felice”. A sottolinearlo è il Direttore Generale dell'INAIL, Giuseppe Lucibello, a Torino in occasione dell'inaugurazione della nuova sede di corso Galileo Ferraris.

"È comunque il caso - ha aggiunto il Direttore Generale INAIL - di alzare ulteriormente la soglia di attenzione, sia in tema di malattie professionali, sia sul fronte degli infortuni".

A Torino il Giuseppe Lucibello ha inoltre sottolineato che nel campo della gestione degli infortuni sul lavoro, c'è da tempo la necessità di maggiori sforzi sul coordinamento e sulle facoltà decisionali. “Siamo troppi in campo e dobbiamo agire insieme” - ha aggiunto il direttore generale. "Le forze non si possono disperdere, così come non si possono disperdere le energie e le risorse finanziarie - ha rimarcato Lucibello -. Già se potessimo contare su alleanze con le singole regioni per quanto riguarda incentivi alle imprese, attività di sensibilizzazione e di sorveglianza sono certo che le risposte sarebbero più appropriate".

Indietro

GestCookies