Eventi    
lunedì 24 febbraio 2014
Benvenuti / Willkommen

 

domenica 23 febbraio 2014

Visita il sito della Sezione di Trento

Visita il sito della Sezione di Bolzano / Besuche die Internetseite der Sektion Bozen

 

 

In tremila ad Assisi per la prima marcia per la sicurezza sul lavoro dell’Anmil

Assisi, 30 giugno 2012 - Sono stati oltre 3mila i partecipanti, ad Assisi, alla prima marcia nazionale per la sicurezza del lavoro, organizzata dall’Anmil. Per le vie medievali del centro storico di Assisi, dalla chiesa di Santa Chiara a quella di San Francesco, hanno camminato insieme ai dirigenti dell’Associazione anche rappresentanti delle istituzioni a vari livelli (tanti i sindaci e i gonfaloni di vari comuni italiani), sindacalisti di Cgil, Cisl, Uil e Ugl, alcuni parlamentari e tanta gente comune. Dall’Anmil è venuta la sollecitazione a Cgil, Cisl e Uil a ripetere l’evento l’anno prossimo, per trasformare la marcia odierna in un appuntamento fisso (per le vittime degli incidenti sui luoghi di lavoro in Italia è già dedicata la seconda domenica di ottobre). “E’ necessario che la battaglia per il miglioramento della salute e della sicurezza sui luoghi di lavoro sia realizzata con un attivo coinvolgimento dei lavoratori, in una logica paritetica e concertata - ha scritto in un messaggio inviato all’Anmil il presidente del Senato, Renato Schifani - Ma anche le istituzioni devono fare di più. Il compito principale che si impone al Parlamento, in particolare, non è tanto quello di introdurre nuove garanzie legislative, bensì verificare l'effettività delle misure previste dalla legge”. All’Associazione si è rivolto anche il presidente della camera, Gianfranco Fini: “Sono sicuro che con il concorso delle istituzioni, delle forze sociali e di tutte le componenti del mondo della produzione e del lavoro, potrà essere intensificata l’azione di prevenzione degli infortuni, garantendo la salute e la dignità di tutti i lavoratori”.

giovedì 21 aprile 2011
MOSTRA FOTOGRAFICA "SENZA RITORNO"

Il giorno 28 aprile 2011 alle ore 16,00 nel centro storico di  Trento, in piazza Cesare Battisti, verrà inaugurata la mostra fotografica “Senza Ritorno” in occasione della Giornata Mondiale sulla  Sicurezza sul Lavoro.

Si tratta di un’iniziativa organizzata da  CGIL CILS UIL ANMIL INAIL EBAT CENTROFOR OSA ARCI COOPERAZIONE TRENTINA CONSORZIO LAVORO AMBIENTE con il patrocinio della Presidenza del Consiglio della Provincia Autonoma di Trento e del Comune di Trento.
La mostra prevede l’installazione di una trentina di pannelli che ritraggono vedove e superstiti di caduti sul lavoro e di un percorso di riflessione sulla prevenzione e sicurezza. La sezione di Trento ha collaborato all’iniziativa individuando  11  tra vedove e superstiti e ha partecipato attivamente all’organizzazione dell’evento.
 
Siete  invitati all’inaugurazione!
__________________________________________________________________________
martedì 30 novembre 2010
CONVEGNO SULLA SICUREZZA SUL LAVORO | TAGUNG ÜBER SICHERHEIT AM ARBEITSPLATZ

CONVEGNO UIL –SGK | SICUREZZA SUL LAVORO: UNA PRIORITA’
Giovedi 16 dicembre 2010 avrà luogo presso la “Josef Saal” del Kolpinghaus di Bolzano un convegno sulla sicurezza nei luoghi di lavoro organizzato dalla UIL-SGK Alto Adige.
 
 
TAGUNG DER UIL-SGK | SICHERHEIT AM ARBEITSPLATZ: EINE PRIORITÄT
Die UIL-SGK Südtirol  organisiert eine Tagung über Sicherheit am Arbeitsplatz, die am Donnerstag  den 16. Dezember 2010 im Kolpinghaus „Josef Saal“ in Bozen stattfinden wird.

 

venerdì 8 ottobre 2010
GIORNATA VITTIME INCIDENTI SUL LAVORO 10/10/2010

Uomini e donne, lavoratori e vittime di incidenti immortalati tra ingranaggi, macchinari e caschetti gialli. Questa è l'immagine scelta come icona ufficiale della 60ª Giornata Nazionale per le Vittime degli Incidenti sul Lavoro: uno scatto che ha il chiaro scopo di rappresentare l’attività dell’Associazione e coloro che sono iscritti ad essa.
La fotografia è stata realizzata dal fotoreporter Riccardo Venturi, che è anche l'autore delle immagini della Mostra fotografica itinerante "NO!”.
Il set scelto è uno stabilimento della multinazionale Trelleborg, azienda specializzata nella produzione di pneumatici per veicoli industriali con sede vicino Roma, che si è resa disponibile condividendo così l’impegno a promuovere la sicurezza sul lavoro.
 
Männer und Frauen, Arbeiter und Opfer von Unfällen fotografiert zwischen den Zahnrädern, Maschinen und gelben Helmen. Dies ist das Bild, welches als offizielles Symbol des 60. Nationalfeiertages der Opfer von Unfällen am Arbeitsplatz ausgewählt wurde. Ein Schuss, der eindeutig dazu bestimmt war, die Tätigkeiten und diejenigen, die bei der Vereinigung eingeschrieben sind, vorzustellen.
Das Foto wurde vom Fotografen Riccardo Venturi, der auch der Autor von den Bildern der Fotoausstellung "NO!" aufgenommen.
Das gewählte Set ist eine Fabrik von Trelleborg, ein multinationales Unternehmen, spezialisiert in der Herstellung von Reifen für Nutzfahrzeuge in der Nähe von Rom, das sich zur Verfügung stellte und somit das Engagement für Sicherheit am Arbeitsplatz, zusammen mit unseren Verband, fördern möchte.

 

sabato 10 luglio 2010
Trentino-Alto Adige - Pergine Valsugana (TN)

 

FESTIVAL NAZIONALE DELLA SICUREZZA SUL LAVORO

 

Il "Festival nazionale della sicurezza sul lavoro", si terrà a Pergine Valsugana (TN), in Trentino Alto Adige, dal 17 al 19 settembre 2010. Anche l'ANMIL compare tra i numerosi partner di questa interessante iniziativa.

 
L'iniziativa intende diventare un punto di riferimento annuale di discussione sulla sicurezza sul lavoro e sul fenomeno delle "morti bianche". In tre giornate si terranno incontri, scambi di esperienze e riflessioni sulle problematiche inerenti alla sicurezza e alla tutela del lavoratore e sul dramma dei decessi e degli infortuni sul posto di lavoro. Ci saranno convegni e workshop con il coinvolgimento di studiosi, rappresentanti delle categorie produttive, del mondo sindacale e delle istituzioni.
Per l'occasione il Teatro Stabile d'Innovazione "L'Uovo" de L'Aquila proporrà una produzione teatrale dal titolo "Morti a perdere", che girerà nella provincia e sul territorio nazionale nell'ambito del progetto "Teatro nelle scuole".

Nei giorni del festival, si terrà anche la premiazione della seconda edizione del premio letterario e artistico "Dedicato alle morti bianche" che si rivolge con particolare attenzione al mondo della scuola.

vai al link dell'iniziativa disponibile sul sito www.festivalsicurezza.it 


 

giovedì 10 dicembre 2009
I caduti e infortunati gravi del Trentino Alto Adige nell'anno 2009 - Schwere und tödliche Arbeitsunfälle in der Region Trentino Südtirol im Jahr 2009
sabato 17 ottobre 2009
Inaugurazione Stele dei Caduti sul Lavoro

INAUGURATA A BOLZANO LA STELE DEDICATA AI CADUTI SUL LAVORO

Sabato 3 ottobre 2009 ha avuto luogo nel Giardino dei Cappuccini di Bolzano la cerimonia di inaugurazione per la nuova collocazione della stele in memoria dei caduti sul lavoro alla quale hanno partecipato autorità politiche, istituzionali e sindacali. I discorsi ufficiali, pronunciati nel corso della cerimonia dall’On. Maria Luisa Gnecchi, dalla Vicepresidente della Regione Trentino Alto Adige Martha Stocker, dall’Assessore Provinciale ai Lavori Pubblici Florian Mussner e dal rappresentante del Sindaco del Comune di Bolzano Assessore alla Cultura Primo Schönsberg, hanno posto in evidenza la rilevanza sociale del problema degli incidenti sul lavoro, purtroppo autentica piaga che ogni anno costa il sacrificio di tante, troppe vite.

Alla cerimonia formale di inaugurazione del nuovo sito per la stele, oltre ai molti invalidi del lavoro e vedove di caduti sul lavoro provenienti da tutta la Provincia di Bolzano, hanno preso parte anche il Presidente nazionale Franco Bettoni e la Consigliera nazionale Antonella Pisetta. Presente inoltre una delegazione di invalidi del lavoro della Provincia Autonoma di Trento, capitanati dal Presidente della Sezione ANMIL Silvano Bazzanella.

La benedizione al monumento è stata impartita dal Padre Cappuccino Kurt Egger che ha ricordato a sua volta il vero significato della cerimonia e del monumento stesso.
 
La stele di porfido, dedicata ai caduti sul lavoro, eretta nel 1974 nella Zona Industriale di Bolzano, dopo un’ opera di restauro e pulizia, a fine anno 2008, ha trovato un nuova e migliore collocazione nel Giardino dei Cappuccini, nell’ omonima via, ovvero nelle immediate vicinanze della sede Anmil di Bolzano.
La richiesta di trasferimento della stele era nata dal fatto che la via Galilei, dove si trovava prima, è una strada di forte transito e pertanto la cerimonia di benedizione e deposizione delle corone in ricordo dei caduti sul lavoro, promossa ogni anno dall’Anmil, non poteva avere il giusto raccoglimento che la cerimonia richiede.
 
Nel corso della cerimonia gli ospiti sono stati allietati dal concerto dei musicisti della “Völser Schloßmusik” e la stessa si e poi conclusa con un ricco buffet offerto ai partecipanti.
 

Per vedere la galleria immagini clicca qui

 

 

 

EINWEIHUNG DER GEDENKSTELE FÜR DIE OPFER VON ARBEITSUNFÄLLEN

Samstag, den 3. Oktober 2009 hat im Kapuzinerpark in Bozen die Einweihung der an den neuen Standplatz verlegten Gedenkstele stattgefunden, die den Opfern von Arbeitsunfällen gewidmet ist. Der Feier haben - außer den vielen aus allen Teilen der Provinz Bozen kommenden Arbeitsinvaliden - Vertreter der Politik, der Institutionen und der Gewerkschaften beigewohnt. Anwesend war auch eine Delegation von Arbeitsinvaliden der Sektion Trient. Sehr gut angekommen ist die Rede unseres gesamtstaatlichen ANMIL-Präsidenten Franco Bettoni, der die Bozner ANMIL-Funktionäre für das beste Gelingen des bedeutenden Ereignisses beglückwünscht hat.
In den offiziellen Reden, die im Laufe der Feier von den anwesenden Behördensvertretern gehalten wurden, wurde die soziale Relevanz des Problems der Arbeitsunfälle herausgestrichen, eines echten Übels, das jährlich das Opfer von vielen, zu vielen Menschenleben kostet.
Der ANMIL-Vorsitzende Antonio Bezzati dankte in seiner einleitenden Rede dem Präsidenten der Region Trentino-Südtirol, Dr. Luis Durnwalder, öffentlich für die finanzielle Unterstützung, die für die Einweihung der Stele gewährt wurde, sowie dem Landesrat für öffentliche Bauten Dr. Florian Mussner für die materielle Verlegung des Denkmals, und schließlich den Kapuzinerpatres des Bozner Klosters für die Bewilligung zur Aufstellung der Stele in ihrem Garten, in unmittelbarer Nähe zum Bozner Anmil-Sitz.
Die musikalische Umrahmung durch ein Konzert der „Völser Schoßmusik“ erfreute die Gäste. Zum Schluss waren alle Teilnehmenden zu einem Buffet eingeladen.
 

Um die Bildergalerie zu sehen klicken sie hier