Notizie
venerdì 29 aprile 2011 ALESSANDRIA - Inaugurazione sito Web.




giovedì 25 marzo 2010 NOVARA-Servizi offerti dalla Sezione.

Pagina 1 di 3Primo   Precedente   [1]  2  3  Prossimo   Ultimo   
Eventi    
mercoledì 13 settembre 2017
GIORNATA NAZIONALE VITTIME INCIDENTI SUL LAVORO.

venerdì 18 dicembre 2009
TORINO - Alla Pellerina il parco per le vittime del rogo THYSSENKRUPP

 

ALLA PELLERINA IL PARCO PER LE VITTIME DEL ROGO THYSSENKRUPP
Inaugurato stamattina alla Pellerina, proprio di fronte all’ex acciaieria di corso Regina Margherita 400, il Parco dedicato alle “Vittime del rogo del 6/12/2007 nello stabilimento Thyssenkrupp di Torino”. A scoprire la targa commemorativa, insieme ai colleghi e ai familiari dei sette operai morti nell’incendio (Antonio Schiavone, Roberto Scola, Angelo Laurino, Bruno Santino, Rocco Marzo, Rosario Rodinò, Giuseppe Demasi), c’erano il sindaco Sergio Chiamparino, il presidente del Consiglio comunale (e presidente della Commissione Toponomastica del Comune di Torino, che ha deliberato all’unanimità l’intitolazione del Parco) Giuseppe Castronovo, e il presidente dell’associazione dei familiari delle vittime e degli operai ThyssenKrupp “Legàmi d’Acciaio” Renato Virdis. Sono inoltre intervenuti gli onorevoli Antonio Boccuzzi e Cesare Damiano, il prefetto Paolo Padoin, l’assessore della Regione Piemonte Sergio Deorsola, il presidente della Provincia di Torino Antonio Saitta, il consigliere comunale Antonio Ferrante, la presidente della Circoscrizione 5 Paola Bragantini, l’ex sindaco di Torino Diego Novelli, Luigi Arisio (leader della “marcia dei 40.000), rappresentanti dell’Anmil di Torino e della Federazione dei Maestri del Lavoro di Torino, autorità civili e militari. Dal Comune di Terni sono arrivati il consigliere del PD Valerio Tabarrini (in rappresentanza della Città) e il consigliere capogruppo PDL Federico Brizi, a testimoniare la solidarietà delle istituzioni di Terni, città anch’essa colpita da un lutto sul lavoro in uno stabilimento ThyssenKrupp (il 1° dicembre scorso è morto per esalazioni di acidi l’operaio 31enne Diego Bianchina, ricordato nella cerimonia). Il presidente della Sala Rossa, Giuseppe Castronovo, dopo aver ricordato, oltre al rogo della ThyssenKrupp di Torino, i tanti altri incidenti sul lavoro avvenuti in Italia (dalla Mecnavi di Ravenna sino a Campello sul Clitunno e a Diego Bianchina, senza dimenticare le vittime del Molino Cordero a Fossano e i morti per l’amianto di Casale Monferrato, Cavagnolo, Rubiera e Bagnoli), ha sottolineato che “tra le cause principali delle morti sul lavoro ci sono la mancata informazione e l’oblio. Solo con un coinvolgimento maggiore di giornali, televisioni, artisti, registi e fotografi si può arrivare a creare una cultura della sicurezza in Italia”. Oggi è un giorno importante” – ha quindi dichiarato il presidente di Legami d’Acciaio Renato Virdis – “per noi, per tutti gli operai, per i parenti di tutte le vittime sul lavoro e per il Comune di Torino, che ha mantenuto tutti gli impegni presi e continua a battersi per la sicurezza nei luoghi di lavoro”. A conclusione della cerimonia è intervenuto il sindaco Sergio Chiamparino: “Intitolare questo Parco è un piccolo gesto, che però può avere un valore enorme. Servirà a fare memoria, a ricordare a chiunqui passi di qui cosa è successo alla ThyssenKrupp di Torino. E’ un modo per lanciare un messaggio a tutti, affinchè ognuni si impegni per rimuovere le cause delle morti sul lavoro”.

 

lunedì 14 dicembre 2009
ROMA 27 novembre 2009 il Presidente Napolitano incontra l'ANMIL

Nella foto i rappresentati del Piemonte e della Valle d'Aosta dal Presidente Napolitano.