Eventi    
giovedì 6 ottobre 2016
66ª Giornata per le vittime degli incidenti sul lavoro >>

venerdì 2 ottobre 2015
Domenica 11 ottobre 2015 - In tutte le province del Lazio si celebra la 65ª GIORNATA NAZIONALE PER LE VITTIME DEGLI INCIDENTI SUL LAVORO >>

Per visualizzare i singoli programmi, cliccare sul link della sede territoriale d'appartenenza.

mercoledì 20 gennaio 2010
PROGETTO SILOS
Progetto SILOS

A seguito dell' incontro presso il Ministero dell'Istruzione che ha avuto luogo a Roma con i responsabili delle scuole coinvolte nel progetto sperimentale su tutto il territorio nazionale lo stesso Ministero in accordo con le scuole ha stabilito un incontro informativo/formativo per i docenti. Tali incontri si terranno e livello regionale e per accordi tra il Ministero e le scuole stesse.  Tra le diverse città è stata scelta anche la città di Roma: Si terrà infatti nella mattinata del 20 gennaio presso la Sede Centrale Anmil una riunione alla quale parteciperanno i Rresponsabili del progetto per la Sezione di Roma e precisamente il Presidente provinciale Claudio Betti e la Consigliera Nazionale Monica Baroni. Durante l'incontro saranno organizzate  le giornate di apertura del progetto nelle singole scuole con gli interventi ANMIL  per gli studenti delle classi partecipanti al progetto.

mercoledì 20 gennaio 2010
DIFFIDA ANMIL IN TEMA DI COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO

 INCONGRUE LE DISPOSIZIONI DELL'ATTO DI INDIRIZZO EMANATO DALLA REGIONE LAZIO

Pubblichiamo di seguito la Diffida promossa dal Consiglio regionale del Lazio. Tuttora in corso interventi per sanare una disposizione inaccettabile!!
 
 Regione Lazio
in persona del Presidente p.t.
Via Cristoforo Colombo, n. 212
   00145 – Roma (RM)
                                                                          
 
Oggetto: “Atto di indirizzo e coordinamento in materia di collocamento al lavoro delle persone con disabilità” – Illegittimità del D.G.R. n. 918 del 17.12.2008 – DIFFIDA AD ADEMPIERE.
 
In nome e per conto della ANMIL – Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi del Lavoro –, in persona del L.r.p.t., che pure sottoscrive la presente per ratifica e conferma, sono a rappresentarVi quanto segue.
L’atto di indirizzo di cui all’oggetto risulta essere illegittimo, atteso che lo stesso si pone in palese contrasto con quanto disposto dalla l.n. 68/1999.
Sul punto giova precisare che la legge n. del 12 marzo 1999 n. 68, inerente la collocazione delle persone con disabilità prevede:
- all’art. 2, un “collocamento mirato” dei disabili, intendendosi per tale l’insieme degli strumenti tecnici e di supporto che permettono di valutare adeguatamente tali persone nelle loro capacità lavorative;
- all’art. 8 la costituzione di un elenco con unica graduatoria dei disabili che risultano disoccupati, con onere delle regioni a definire le modalità di valutazione degli elementi che concorrono alla formazione della graduatoria stessa.
Si rappresenta, per mero tuziorismo che, presso gli uffici del collocamento, le uniche liste rimaste a tutt’oggi in vigore per la collocazione dei lavoratori sono le liste spettacolo (D.P.R. del 24.09.1963 n. 2053), le liste per la mobilità (l.n. 23.07.1991 n. 223), le liste matricole gente di mare (l.n. 23.08.1988 n. 400) nonché gli elenchi provinciali dei soggetti ex l.n. 12.03.1999 n. 68.
Quanto su evidenziato è stato altresì ribadito dal D.P.R. n. 300/2000 art. 9 e rafforzato nel verbale della Conferenza Unificata tenutasi in data 10.12.2003, ove si evidenzia l’importanza di quanto disposto dalla legge n. 68/1999 e dal D.P.R. n. 246/1997 in merito all’individuazione dei criteri di selezione dei soggetti con disabilità.
Sul punto, è opportuno precisare che il D.P.R. n. 246/1997 individua come unici criteri di valutazione ai fini della graduatoria dei lavoratori ex l.n. 68/1999: a) l’anzianità di iscrizione b) la condizione economica c) il carico familiare d) il grado di invalidità e) la difficoltà di locomozione .
Le Regioni, ai sensi del D.P.R. 300/2000 art. 9 punto 5, hanno facoltà di poter individuare ulteriori criteri rispetto a quelli summenzionati, benchè non sostitutivi degli stessi.
Successivamente, la Regione Lazio con il D.G.R. del 31.10.2006 n. 778 determina, in palese conflitto con quanto previsto dalla legislazione ut supra evidenziata, l’ età anagrafica come criterio sostitutivo dell’ anzianità di iscrizione.
In ultimo, l’ Ente suindicato, con decreto di giunta  n. 918 del 17.12.2008, richiamando totalmente la disciplina del D.G.R. n. 778/2006, decreta alla sezione II.1 quali criteri vincolanti per la  formazione delle graduatorie:  a) la situazione economica b) il carico
 
 
familiare c) l’eta anagrafica d) il grado di invalidità, in evidente contrasto con la disciplina normativa citata in narrativa.
Rebus sic stantibus, per le considerazioni ut supra spiegate,  il D.G.R. n. 918 del 17.12.2008 si appalesa illegittimo atteso che, nel considerare quale criterio selettivo l’età anagrafica in luogo dell’anzianità di iscrizione, lede i diritti vantati dai soggetti iscritti nelle liste di cui alla legge n. 68/1999.
Vogliate, pertanto, provvedere all’immediata modifica della D.G.R. n. 918 del 17.12.2008.
In attesa di Vs. sollecito riscontro, porgo cordiali saluti.
 
Frosinone lì, 25.06.2009
 
 Avv.  Giuliano Risi
 Per ratifica e conferma Anmil
Il L.r.p.t.
 
 
 
 
 
mercoledì 20 gennaio 2010
GIORNATA REGIONALE LAZIO VITTIME DEL LAVORO

 

VENTOTENE 2009

Si è svolta in Ventotene in data 17 e 18 ottobre scorso la celebrazione della Giornata regionale Vittime del Lavoro, in concomitanza con l'annuale edizione del Premio "Pace-Fede-Progresso", che annualmente premia personalità internazionali del mondo politico e non, le quali si sono distinte per la propria opera a favore della Pace e del  Progresso.

  Un momento della Cerimonia  

Il programma della manifestazione è stato suddiviso su due giornate:

Sabato 17 ottobre

Ore 11.15 arrivo dei partecipanti sull’Isola di Ventotene
Ore 11.30 visita Museo Comunale e Villa Giulia
Ore 12.30 break sul terrazzo Hotel Mezzatorre
Ore 14.00 sistemazione negli Hotel previsti
Ore 17.30 Premio Internazionale “ Pace-Fede-Progresso” presso la sala comunale
Ore 20.00 Cena di gala presso Hotel “ Lo Smeraldo”
 
Domenica 18 ottobre
Ore 9 – S. Messa in onore dei Caduti sul lavoro chiesa S. Candida officiata dal Parroco Don Emanuele Avallone
Ore 10,00 – Deposizione corona d’alloro al Monumento Pace- Fede- Progresso in onore dei Caduti sul Lavoro in Europa e nel Mondo
Ore 12.00 –  Ritorno negli alberghi previsti
 
Personalità insignite del Premio “ Pace – Fede- Progresso” durante la manifestazione:
 
ITALIA
 
Dr. Cesare Ruperto    Presidente Emerito Corte Costituzionale
Dr. Vico Licenzi Direttore Bicamerale   
Don Mauro Meacci – Abate S. Scolastica- Subiaco
Dott. Giuseppe Assenso – Sindaco di Ventotene
 
MACEDONIA
 
Dr. Aleksandar Petreski- Sindaco di Ohrid
Dr. Pasko Kuzman –Direttore Generale Beni Culturali
Dott.ssa Bianca Snezana Lipkovska….
Dott. Velija Ramkovski e Dr. Slavo Georgievski 
 
ROMANIA
Paolo Principe di Romania
Mircea Genoana – Presidente Senato della Repubblica di Romania
Ion Prioteasa – Georghe Zamfir- Ion Deaconescu - Dr. Paul Tudor
 
SERBIA
Dr. Milorad Giuric – Ministro della Cultura di Voivodine
MONGOLIA
Dr. Z Tumenjargal
 
POLONIA  
Malgorzatalta Handzlik- Eurodeputata
 
Hanno presenziato alle cerimonie:
Angelo Ignoti Vice Presidente Nazionale ANMIL
Vincenzo Bianchi Scultore e socio ad Honorem ANMIL
Giuseppe Assenso Sindaco di VENTOTENE
Presidenti Provinciali ANMIL e delegazioni
 Frosinone-Latina-Rieti-Roma-Viterbo
Alvaro Burzigotti Presidente Regionale Anmil Umbria
Liviana Urbinati Consigliera Nazionale Anmil 
Don Emanuele Avallone - Parroco chiesa s. Candida- Ventotene